Skip to main content
Giornata mondiale obesità

Giornata mondiale obesità

L’obesità è considerata uno più grandi problemi di salute collettiva/pubblica, anche rispetto alla fame nel mondo.

Il 4 marzo 2024 segna il World Obesity Day è una giornata dedicata alla sensibilizzazione e alla prevenzione dell’obesità e del sovrappeso.

Circa 800 milioni di persone al mondo ne sono clinicamente affette, configurando questa malattia come la principale causa di malnutrizione.

Nei prossimi 10 anni, senza azioni efficaci si arriverà a quasi 2 milioni di persone, con particolare aumento nell’età infantile ed adolescenziale.

Molte persone con obesità purtroppo vivono nello stigma della malattia, che contribuisce a sua volta al rinforzo del concetto (errato) che l’obesità è una responsabilità del singolo individuo.

Questo non solo può peggiorare lo stato di malattia, complicandola con lo sviluppo di disturbi psicologici o disturbi dell’alimentazione ma può allontanare la persona malata dall’accesso alle cure.

La sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla complessità dell’obesità attraverso una corretta informazione può aumentare la consapevolezza dei fattori di rischio e allo stesso tempo favorire la prevenzione e la protezione di fasce più delicate ed esposte, come bambini ed adolescenti.

Curare questa malattia non significa solo agire sulla riduzione di peso ma diagnosticare, trattare e prevenire un ampio spettro di patologie, come diabete, malattie cardiovascolari e neoplasie.

Proprio oggi, nella giornata mondiale dell’obesità, vorrei sottolineare l’importanza della comprensione delle cause che interagiscono tra loro nell’indurre l’insorgenza, manifestare, protrarre e rendere complessa la cura dell’obesità:

Rischio genetico: tra il 40-70% del rischio di obesità è legato al nostro DNA

Cause biologiche: il nostro organismo innesca risposte fisiologiche che ci proteggono dal digiuno e dal calo ponderale, anche per questo è così difficile stare a dieta!

Malattie mentali: i sintomi di alcune patologie psichiatriche e le loro terapie farmacologiche

Eventi realmente accaduti durante la vita: l’esplosione ad alcuni fattori nella vita intrauterina, traumi nell’infanzia o adolescenza, lo sviluppo di alcune malattie (ipotiroidismo non trattato, ìla sindrome di Cushing, il deficit dell’ormone della crescita)

Alterazione del sonno: la mancanza di sonno o una scarsa qualità di sonno, spesso correlati ad eleati livelli di stress, posso alterare ormoni che sono collegati al mantenimento del peso

Il consumo di cibi confezionati e pronti, in particolar modo al consumo di cibi ultraprocessati, frutto di ripetute lavorazioni industriali, risultando ricchi di grassi, sale, zuccheri e additivi vari

Stigma: la discriminazione basata peso corporeo e sull’aspetto fisico non è uno stimolo a prendersi cura di sé ma al contrario penalizza le persone nelle aree più importanti della loro vita e ha un impatto negativo sulla salute fisica e psicologica.

Giornata mondiale obesità